Se n’è andata, si è buttata probabilmente, con un mix di droghe e farmaci, Amy Whinehouse, morta nel pomeriggio nel suo appartamento londinese.
Nel suo cognome la macabra sintesi della sua esistenza, Whine (lamento) ed House (casa), dove purtroppo è stata trovata inerme.
Un talento, una vera rock star, senza dubbio, che avremmo voluto vedere ancora per molti anni, ma forse era proprio Lei a non desiderarlo più.
Ciao Amy, ora forse riuscirai a ritrovare un pò di luce e di serenità.