Prima giornata di ritorno caratterizzata dall’invasione dei “6 politici”, tanto da far pensar alla truppa fantacalcistica di essere stata catapultata di botto nel ben poco meritocratico anno Sessantotto. Dopo il più che giustificato rinvio di Genoa-Inter, si è aggiunto il meno credibile (grosso eufemismo) del posticipo del San Paolo. Tant’è, e noi operai gazzettari ci siam dovuti adeguare, facendo i conti con un quinto di valutazioni “fittizie”. Cosi è, se vi pare. De gustibus non disputandum est.

Nella bolgia delle sufficienza a tavolino spicca il successo del Cippi nazionale che, battendo agevolmente un Leo sempre più staccato, ritrova la testa solitaria della classifica dopo oltre sei mesi. Celebrano e consentono il sorpasso all’amico-delfino Succi la strana coppia rossonera Binho-Ibra, che assieme fanno ventuno. Bel colpo del ritrovato Lupo Lodi, vincente di misura nel testa-coda contro la capolista Mino, con il neofita di Centocelle che rimane agganciato con i muscoli al gruppo che conta. Vittoria, ovviamente, dedicata al “Buttero” Cassano, che difficilmente potrà rivedere dentro le proprie formazioni stagionali.

Del passo falso dell’ex capoclassifica ne approfittano sia Mlòn che Babbo Delly, ora rispettivamente terzo e quarto, in piena bagarre Champions. Il Presidente sfata dopo due lunghissimi anni il tabù-Nicola, imponendosi 3-2 a domicilio. Ma anche in questa occasione Mello ha dovuto sudare le classiche tre canottiere, perchè i tre punti alla fine arrivano solo grazie al forfait del’algerino Ghezzal, un ex molto riconoscente.

Al “Mazèt” di via Proviciale Degli si impone senza troppi patemi nel deludente derby dell’Amore, che certifica per Il Sultano uno dei peggiori momenti della sua quasi ventennale storia fantacalcistica. Quarta sconfitta di fila (e prima di queste una fortunosa vittoria per 1-0 su Latte+), solo sette gol segnati nelle ultime cinque giornate (media da piena zona retrocessione), conditi da una preoccupante involuzione dei propri bombers. Se questi non son numeri da crisi nera.. Sarà mica che in concomitanza dell’oramai imminente caduta del Berlusca, un’altro importante ed influente sultanato sta per prepararsi ad abdicare? Ai poster l’ardua sentenza.

Completa la giornata il blitz del Brad Pitbull del ventennio, che va ad espugnare il campo di Piro in terra olandese. Ora Latte+ si porta ad una sola lunghezza proprio dal compagno centese, e vede meno lontana la zona Europa-League.

Il Fantacalcio Ufficiale se ne va nostro malgrado in vacanza per due settimane, in modo da consentire i playoffs di Euro 2012 oltre ai due inutili test della nazionale azzurra (e ricordatevi, votate il progetto Bruno Vattene!). Quale migliore occasione, allora, per i fantallenatori di fare i propri personalissimi bilanci, e soprattutto per la Lega FC 012 di organizzare il 1° Mercatino di Riparazione che, come da tradizione più recente, si effettuerà nella tecnologica veste del formato On-Line.

La Presidenza propone ed ordina le date di GIOVEDI 17 (con inizio ore 10:00) e VENERDI 18 NOVEMBRE (con termine alle ore 15:00) come quelle più opportune per lo svolgimento del mercato.

Rispondete all’appello, cari colleghi fantacalcistici. E commentate, e votate, e fate votare. L’appuntamento è fra quindici giorni con la seconda di Ritorno, dove spicca il big match Cippi-Nicola. E chissà se ci sarà la prima vera fuga o si ripresenterà ancora la solita grande ammucchiata.  Cadrà il governo, avremo nuove elezioni o governo tecnico. Chissenefotte. Il Fantacalcio non si ferma mai.