Sono ore di apprensione per tutti noi appassionati pallonari, che stiamo seguendo con attenzione le condizioni del mitico Aldo Agroppi, colpito mercoledi da un infarto ed ora ricoverato all’ospedale di Livorno in condizioni piuttosto gravi, ma stabili. All’ex allenatore, calciatore, opinionista, polemista e che più ne ha più ne metta, ma soprattutto a quel grande toscanaccio di calcio mai banale, mai scontato, mai conformista e lineare, bensì schietto, genuino, duro, dissacrante, ed anche, perchè no, un po’ tanto antipatico, va il nostro più passionale ed incoraggiante Dai Nèn!  Perchè il ragazzo di Piombino che ha sposato la causa ed il cuore Toro possa superare anche questo avversario che il ruvido centrocampo della vita gli ha riservato. Suvvia, Aldo, nun fà scherzi !
 
Vogliamo quindi lottare assieme al burbero livornese proponendo uno degli Agroppi televisivi che più ci piace, quello tratto dalla rubrica “Maramaldo” di La7, in cui il vero Aldo nazionale commenta il campionato del dopo Calciopoli, direttamente dal porto di Piompino, nella sua “natura” di uomo di strada e di mare, parlando a ruota libera con Marina Sbardella, davanti alla telecamera come fosse al bar sotto casa, senza filtri ne’ ghirigori, sincero e scanzonato, umile e pungente, sagace e rompiballe. In una parola sola, indipendente. Come piace a noi.
Forza bischeraccio, tieni botta!