Riviviamo, cari mlònlettori appassionati di pallone e dintorni, tutte le mirabolanti performances microfoniche dell’inimitabile bomber zingaro-milanista. Dai tempi spigolosi di Appiano Gentile, proseguendo con le incomprensioni sexo-catalane, finendo con gli arci noti scatti emozionali nei pressi di San Siro.

In poco più di due minuti potrete godervi il condensato più puro dell’Ibra-furioso, da quando ha messo a tacere il Grande Maestro Arrigo (per altro a casa-Sacchi, in terra Mediaset) fino al recentissimo ma già leggendario “Cazzo guàaardi” del pomeriggio di ieri, nell’immediato dopo partita di Milan-Lecce. Sfoderando, nell’occasione, davvero un invidiabile accento milanese, degno del miglior cummenda compianto Camillo Zampetti.

TUTTE LE PERLE DELL’11 ROSSONERO

(to be Ibra-continued…)