“La minore, extracomunitaria, persona – lo ripeto – intelligente, furba, di quella furbizia proprio orientale delle sue origine, sfrutta, riesce, in una, a sfruttare la propria essere extracomunitaria”.

Il PM Ilda Boccassini nella requisitoria del “Rubygate”

Ora, lessico, grammatica e sintassi a parte, se non è razzismo questo? Oppure, visto trattasi della più grande ed acerrima incallita accusatrice del satrapo di Harcore, ora è consentito minimizzare e parlare semplicemente di gaffe o lapsus mubarakiano? E poi, diciamolo assai molto sommessamente, perchè in questo caso di palese e marcata discriminazione razziale (e magari sessista), nessuno – e dico nessuna – ha la voglia, il dovere ed il diritto di intervenire nel condannare la signora Red Furbizia Boccassini? Forse perchè la vittima è colei su cui si basa l’intero castello processuale che può abbattere definitivamente Sua Satanità Silvio Berlusconi?

Ai poster (di Ruby) l’ardua sentenza.

 

httpv://youtu.be/9ClFPQ-FyPk