La pista mlonnata sul controverso ed arci-social caso Millacci-Di Cataldo potrebbe aver più di un fondamento di verità. Il settimanale Oggi ha pubblicato una foto che anticipa le esclusive che usciranno sul cartaceo, ove ritraggono una spensieratissima e “pulitissima” Anna Laura Millacci presso il locale-ristorante romano La Villa, ad una festa del pittore Riccardo Natili, ed in compagnia dei soliti amici de nò altri.
Era la sera del 18 giugno scorso, quella in cui, a detta soprattutto della tata rumena, Anna Laura sarebbe stata gonfiata di botte da Massimo Di Cataldo. Fino a rigettare il feto, e a perdere il figlio che portava in grembo.

Dopo aver in esclusiva mosso  dubbi e perplessità sulla vicenda, e dopo aver per primi mostrato le stranezze relative alle chiusura dell’account personale FB della Millacci, ecco che la nostra tesi dubitativa di partenza viene in parte avvalorata. Da qui a dire che il caso è chiuso o che il Di Cataldo sia innocente ed illibato, ne corre ancora parecchio. Ma almeno i primi riscontri di mlon13.com su illogicità e contraddizioni in essere stanno iniziando per lo meno a fermentare.

Intanto, il cantanta romano, pur senza intervenire direttamente con dichiarazioni ufficiali sulla presunta foto che lo scagionerebbe, rilancia laconico su Facebook: “Io non ho fatto nulla di ciò per cui vengo accusato, credetemi. Ho amato questa donna per tanti anni, al punto anche di annullarmi per lei. Oggi non la riconosco più”.