Un misto tra Dario Fo dei tempi migliori e Teomondo Scrofolo dell’osteria sotto casa. E’ sempre lui – tra il digiuno ed il faceto – il mitico Marconomio Pannella de nò altri. Sta volta inveendo contro quel malcapitato ed inerme segretario piddì di Guglielmo Saint-Just Epifani.

Spettacolo purissimo. Accattatevillo.

httpv://youtu.be/Q69YiRetl48

 

Share This