Forconi? I soliti delinquenti No-Cervello

By on 10 dicembre 2013

About mlon13

17 Comments

  1. Smith

    10 dicembre 2013 at 12:55

    where is lil’drum?

    • ales

      10 dicembre 2013 at 14:41

      Sa vùt, dal drùm?!

  2. giulio

    10 dicembre 2013 at 17:14

    davvero un branco di coglioni faquaglioni.. Una madre che va a far casino in piazza col figlio che si tira delle pugnette e sta a letto.. Inizia a sbatterlo fuori di casa, a vedere se inizia a cercarlo. Un lavoro!

  3. un nome vale l'altro... puoi chiamarmi faquaglione se vuoi

    10 dicembre 2013 at 19:26

    Giulio non desidero entrare in polemica con te o peggio ancora entrare in contrasto con te. Posso anche capire il tuo sfogo e il tuo intento nello spronare a sbloccare certe situazioni, ma credo che non basti più. Sulla base dei numeri così alti relativi al consumo di droghe, alcool, psicofarmaci, violenze domestiche, disoccupati e di quest’ultimo insieme, un numero elevato di chi non cerca più lavoro, beh mi sembri troppo sbrigativo e credo e ti chiedo, se anche tu come me, rileggendoti, riesci ad osservare un classico limite di carattere generazionale.

  4. giulio

    10 dicembre 2013 at 21:00

    riguardo al consumo di droghe, direi che contribuisci in maniera importante.
    Se sei tra quei cazzoni fannulloni che si sparano seghe e -- immagino -- si fumino canne (ma te mi sembri più da lsd o addirittura eroina, allora vai a farti fottere e non lamentarti.
    Se vuoi c’è lavoro, purtroppo, anche per te. Cazzone eroinomane

  5. .

    11 dicembre 2013 at 10:52

    tso per Giulio please.

    • giulio

      11 dicembre 2013 at 11:16

      con quel puntino del cazzo mi sembri lo sciroccato eroinomane.
      Ti compatisco, fancazzista.

  6. un nome vale l'altro... puoi chiamarmi faquaglione se vuoi

    11 dicembre 2013 at 14:09

    Giulio, non credo di averti offeso, credo di aver pure avallato, sebbene la brutale modalità da te utilizzata, un concetto sottostante a lato del tuo pensiero. Ti avevo semplicemente invitato ad osservare la realtà da un altra angolazione. Quant’acredine! La tua risposta è stata molto violenta, con toni offensivi e lesivi su diversi piani e che denotano diversi limiti ma purtroppo anche problemini di carattere psicotico. L’apparente tuo lato forte è quello di ricavare, ontologicamente parlando, senso dal concetto totalizzante che hai del lavoro, ma attenzione caro Giulio, la medaglia ha due facce di solito. Col sorriso, se mi vorrai rispondere, ti prego di essere ancora più violento ed offensivo, così ti sfoghi un pò e magari ti sottraggo dall’umiliare tanta brava gente che si trova in determinate situazioni di grandi difficoltà. Riconosco al tipo ed al come hai espresso il tuo pensiero un lato comico, da non confondere con il buffo attenzione; ripeto comico e con qualità tragiche e vigliaccamente assassino-borghesi. Non ce l’ho con te credimi, spero tu non abbia tradotto la mia risposta come offensiva nei tuoi riguardi, non è proprio nelle mie intenzioni, ti ho risposto perchè paradossalmente ti ho trovato antipaticamente simpatico.

  7. giulio

    11 dicembre 2013 at 15:10

    Faquaglioni, forse mi sbagliavo sul tuo conto. Non trattasi di ero, bensì di nuove sinteticissime droghe psyco-sintetiche. Fai un servizio pubblico in vita tua, oltre che cazzeggiare e, magari, prendere pure la disoccupazione. Diffondi il nome della sostanza. Così finalmente potremmo capire il tuo mondo, pieno di puffi e di tante cazzate inconcludenti al vento.
    Ciao coglionazzo

  8. un nome vale l'altro... puoi chiamarmi faquaglione se vuoi

    11 dicembre 2013 at 18:34

    caro Giulio, innanzitutto ti ringrazio per la risata sortita nel vedermi appellato con il termine Faquaglioni, la rete è davvero curiosa come sei curioso pure tu. Purtroppo continui da più fronti a dimostrare un basso profilo, possibile che non riesci a dare un pò più? Ad esempio un pensiero con dei ragionamenti e argomentazioni più stringenti sul tema e sulle tue convinzioni non riesci proprio a farlo? E poi continui ad offendere, che miserabile azione infantile. Solo fino a che non mi avrai annoiato potrò risponderti, quindi presta attenzione, dai stupisci il mondo con un discorso sensato.

    • giulio

      12 dicembre 2013 at 15:24

      Che schizzinoso Faquaglioni.. Dimmi, allora, sciroccato, che ne pensi concretamente sul fenomeno-forconi? Dicci, professore.
      PEr me non è il modo di cambiare le cose, perchè non vi è uno straccio di proposta reale.
      Tvb

    • taormina

      12 dicembre 2013 at 22:09

      cazzo ma che roba pigli?! Non deve essere buonissima, visto che mi tocca star dalla parte di Giulio.
      Dai dacci un indizio almeno

  9. un nome vale l'altro... puoi chiamarmi faquaglione se vuoi

    12 dicembre 2013 at 22:24

    E’ un fenomeno credo facilmente inquadrabile in un disagio collettivo che sta prendendo forza e secondo me da non sottovalutare, stigmatizzare e peggio ancora, da sbeffeggiare. Ci sono vari meccanismi che sono già scattati, ora in gergo tecnico siamo in una fase di studio in cui vengono misurati tutti i comportamenti; di solito in queste fasi interlocutorie si creano i presupposti per le azioni successive. Suggerisco di osservare cosa è successo in Grecia, Cipro, Islanda, Spagna, Francia ultimamente e una filtrato e contestualizzato nel contesto italiota, che di per se è più complesso ed intricato, si possono ipotizzare diversi scenari. Con l’esasperazione bisogna essere cauti ed intelligenti, questa classe politica sarà all’altezza? Complimenti per aver pacatamente espresso chiaramente un concetto condivisibile limitando il livello offensivo da caustico ad ironico satirico. Grazie per il Tvb. Con simpatia, saluti, tuo Faquagloini.

    • giulio

      13 dicembre 2013 at 12:36

      In fondo sei uno psico-simpatico. Vedremo, faquaglioni. Da qui ad Alba Dorata ne passa. In Grecia sono alla fame. Qui non ancora.
      Chi vivrà godrà.
      Addio.

  10. un nome vale l'altro... puoi chiamarmi faquaglione se vuoi

    14 dicembre 2013 at 22:50

    Ma quanti probi borghesi affannati a sostenersi ed ammiccare persino un fronte comune “forcaiolo” nell’offendere il faquaglione. Taormina, fai tenerezza quanto potresti sembrare cretina. Giulio, almeno ha stile ed un certo metodo nell’esercizio della coprolalia, il tuo tentativo di scimiottarlo è un pò patetico e rischia di annoiare quanto ricade nella mimesi. Impegnarsi un pò di più per avere le “mie” attenzioni. Che cloaca di blog così stipato di scoreggioni assassini è mai questo?

    • robby

      15 dicembre 2013 at 14:36

      io sto con Faquaglioni. Anche se non capisco cazzo dice, e cazzo vuole.

    • taormina

      15 dicembre 2013 at 14:38

      Allora ce lo dici o no di che si tratta? O continui nel tuo delirio delirante Faquaglioni?
      Non temere, possiamo aiutarti.