Mello e Mino sul podio. Sipario e voti

Il ventennio va in archivio con l’ultima sorpresa stagionale, quella del Mino Succi che fa il sorpasso su Babbo Delly proprio nell’ultima e decisiva curva. Il panzer riccioluto dei centri sociali centaroli rifila un sontuoso poker al mastino Piro, ancora a corto di formazione in un finale di stagione – il suo – assai balneare molto prima della bandiera a scacchi. (altro…)

Si lotta per il podio. E per non chiudere baracca

Le penultime cartucce del ventennio certificano il primato del Cipolla, oltre alla seconda scontata retrocessione, quella della matricola Lupo Lodi, che accompagna il piccolo Leo, già in B dopo il girone d’andata. Gli altri verdetti definitivi riguardano le “posizioni di mezzo”, con Nicola di Pieve – quinto – che abbandona le velleità di podio, e Latte Più che conquista (si fa per dire) la salvezza aritmetica.  (altro…)

Cippi cade per la 3a volta. Ma lo scudo è più vicino

 La quartultima giornata consegna al ventennio il terzo tonfo di fila del lìder Massimo, travolto al LinK dal compagno del lyinz. Sconfitta indolore quella del capoclassifica, considerata la concomitante battuta d’arresto di Mello, piegato di misura al Via delle Mondine dal sornione e mastodontico Delly, a cui basta un gollettino per imporsi sull’amico di quartiere.  (altro…)

Massimo cade ancora. E adesso ha paura

Nel giorno in cui il Trota finisce diretto nella padella dei 4 salti del cerchio magico, ecco che il lìder Massimo conosce la sua seconda dolorosa sconfitta consecutiva. E per la prima volta, ha paura. Perchè Mello arriva a -5. Perchè fantasmi e scheletri tornano a palesarsi.
Al Braglia non c’è storia. Il Sultano conferma il magic moment stendendo il primo della classe. Paloschi finalmente in formato-Milan, oltre ad un Principe dal minimo sindacale, regalano all’emigrante il secondo squillo consecutivo, che gli permettono di restare in scia-Pirolandia. […] (altro…)

Cade Mino. Lupo forza 7…

 
La seconda di Orologio, e la prima dell’ora legale, non dice granchè di nuovo riguardo alla lotta scudetto e Champions. O quasi. 
Se Cippi, Mello e Nicola incamerano i loro bei tre punti che ne consolidano le rispettive posizioni, Mino cede la mano e si stacca dal gruppetto. Il famelico centarolo perde a Pieve al cospetto di un Malaga non trascendentale, ma che fa fruttare al massimo il ritrovato fattore-campo. […] (altro…)

E’ Cippi-Barça. Mello secondo

Re Cippi di BarboneLa fase regolare si chiude senza solleticare troppo i palati delle emozioni forti e clamorose. Se non fosse per il secondo pokerissimo rifilato da Re Massimo (6-1 al malcapitato Lupo Lodi), che conferma ancor di più lo stradominio del centarolo di centri sociali. I numeri di Cipolla sono da capogiro, quanto la sua conclamata avversione all’eleganza: 75 reti all’attivo e 17 vittorie, che fruttano al Lercio nazionale 55 punti all’ultimo giro di boa.  […] (altro…)